Montecastrilli: efficienza energetica e gestione intelligente della P.I

L’intervento di C.P.M. rinnova ed efficienta gli impianti di pubblica illuminazione del comune umbro consentendo un miglioramento della qualità del servizio e risparmi in termini economici e di gestione.

Risparmio energetico, gestione e controllo dell’illuminazione pubblica, questi sono gli obbiettivi alla base del progetto che C.P.M. ha proposto e realizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale del comune di Montecastrilli.

Gli interventi in una città come Montecastrilli circondata da molte frazioni, un tempo Comuni loro stesse, non potevano limitarsi al solo centro storico della città,  dove sono state sostituite le vecchie lanterne a scarica di gas (sodio alta pressione) con nuove lanterne a tecnologia Led, ottenendo oltre ad una migliore resa illuminotecnica (più luce con minore potenza), incrementano decisamente anche l’IRC (Indice Resa Cromatica) permettendo una visione notturna degli elementi/persone,  molto più fedele rispetto al sodio, alla percezione visiva che si avrebbe nelle ore diurne.

Ora la luce punta esclusivamente verso il basso, evitando quindi dispersioni oltre i 90°. Inoltre, in linea con la legge regionale Umbria, contribuendo decisamente alla riduzione dell’inquinamento luminoso.

Le nuove lanterne inoltre saranno provviste di un sistema di telegestione cosiddetto punto-punto, trasformando ogni singolo sostegno in un nodo di rete in grado di ricevere / comunicare con un centro di controllo per gestire da remoto informazioni tecniche, quali ad esempio: il suo stato di funzionamento, i valori diagnostici, i consumi e le misure elettriche, ecc.ecc.

Quindi non solo Montecastrilli centro, ma anche tutte le frazioni: Casteltodino, Quadrelli, Collesecco, Farnetta e Castel dell’Aquila per un progetto che ha visto la sostituzione di circa 720 punti luce dei 1.250 esistenti, di cui 400 in prossimità dei borghi storici. In questi ultimi, molta attenzione è stata dedicata, oltre che all’efficienza ed affidabilità tecnologica del corpo illuminante, anche al suo lato estetico cercando di adeguarli alle urbanizzazioni adiacenti, spesso di pregio storico-artistico.

 

La diminuzione dei consumi energetici e delle emissioni non preclude “l’efficacia luminosa” degli impianti,  ma grazie anche alle tecnologie LED di ultima generazione, la migliora decisamente, permettendo, insieme ad una razionalizzazione dei consumi  energetici, anche il  miglioramento dei livelli di uniformità della luce, di comfort visivo attraverso l’elevata resa cromatica ed anche di intensità della luce pubblica, che non venendo più dispersa verso l’alto, quindi al di sopra dei 90°, viene concentrata sui veri obiettivi che deve illuminare: persone,  strade e marciapiedi, non assolutamente finestre o alberi.

Le sorgenti LED, dotate di ottiche lenticolari manterranno una tonalità/intensità uniforme in ogni zona e saranno dotate di un doppio isolamento per garantire l’affidabilità anche in termini di sicurezza. Prestazioni queste comunque garantite direttamente dal Concessionario CPM per tutta la durata contrattuale, con operazioni comprese all’interno del Canone annuo di manutenzione preventiva e programmata degli impianti.

Ma i benefici tecnici del progetto C.P.M. non si esauriscono solo nella ristrutturazione dell’impianto di Illuminazione, ma grande cura (investimenti) è stata dedicata anche al miglioramento dell’impianto elettrico vero e proprio, come emerge dalla tabella sintetica dei principali lavori illustrata sotto.

I sostegni e la rete di distribuzione sono stati adeguati alle norme vigenti tanto da poter affermare che oggi non solo l’impianto di illuminazione di Montecastrilli è innovativo e di qualità, ma anche l’impianto elettrico che lo sostiene ed alimenta, funziona con continuità, in piena sicurezza e a norma.

 

Di seguito gli interventi maggiori del progetto:

TIPOLOGIA INTERVENTO

Quadri elettrici installati/adeguati

21

Numero dei punti luce esistenti efficientati

715

Numero dei nuovi punti luce realizzati

69

Linee di alimentazione adeguate

8260 ml
Numero di sostegni /bracci sostituiti  262
Numero dei sostegni verniciati 85
Numero di scatole derivazioni/giunzioni sostituite 654
Numero di pozzetti prefabbricati sostituiti 8
Scavi e cavidotti realizzati 1056 ml
Numero di punti luce dotati di telecontrollo punto punto 147

L’operazione consentirà di ottenere i seguenti benefici, sia in termini di minori kWh consumati annui, sia anche di minori emissioni di anidride carbonica, come illustrato sinteticamente nella tabella di seguito:
 
 
TABELLA RISPARMI

214.466

(43%)

kWh / anno

40,11 

tep / anno 1

113,67

t / anno 1

 

Fotogallery