AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI NARNI RIQUALIFICAZIONE AREE RESIDENZIALI DI PREGIO: QUARTIERE LA SCOGLIARA – NARNI

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI NARNI RIQUALIFICAZIONE AREE RESIDENZIALI DI PREGIO: QUARTIERE LA SCOGLIARA – NARNI

IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE NEL COMUNE DI NARNI (TR)

CLIENTE

Amministrazione Comunale di Narni – Riqualificazione aree residenziali di pregio: Quartiere la Scogliara – Narni


PROBLEMI SPECIFICI

L’utenza Q129,  denominata Strada di Caprile, è ad esclusivo servizio di una zona residenziale – La Scogliara –  in un’area collinare ad est di Narni immersa nel verde, di alto valore almeno a giudicare dalla qualità delle abitazioni generalmente costituite da ville singole con annesso giardino.

L’impianto che abbiamo trovato era di 112 punti luce della tipologia a globo senza ottica, gli apparecchi sono tutti alloggiati su palo basso,  allestiti con sorgente fluorescente compatta da 23-35W di potenza, globi che seppur non vecchissimi risultano totalmente al di fuori delle prescrizioni della Legge Regionale 20/2005 in tema di inquinamento luminoso. Se a livello illuminotecnico la situazione era assolutamente da riqualificare, l’utenza si presenta fatiscente anche dal punto di vista impiantistico: il quadro elettrico è in cattive condizioni di conservazione tale da non garantire più le protezioni elettriche, i sostegni trovati erano del tipo da giardino, di materiale plastico (simil vetro-resina) alto circa 3m in formazione molto ravvicinata (distanza media 10m).

Infine il cavo, a causa dei numerosi strappi subiti nel tempo, in più parti non era più in grado di garantire la continuità di funzionamento.


LA RISPOSTA CPM

Trattandosi di un’area residenziale di pregio con costruzioni che hanno un sicuro valore,  oltre che economico, anche architettonico in quanto molti degli edifici sono di pregevole fattura, come da nostre procedure per questo tipo di urbanizzazioni, trattate alla stessa stregua dei Centri Storici cittadini,  le opere di Riqualificazione impiantistica eseguite hanno perseguito un triplice obiettivo:

  1. adeguare l’impianto alle norme CEI vigenti per la totale messa in sicurezza dell’impianto;
  2. migliorare l’impatto estetico dell’area per gli utenti nelle ore notturne attraverso una lampada ad alta resa cromatica, l’eliminazione della luce inquinante e l’aumento del campo visivo riducendo drasticamente il numero dei corpi illuminanti a servizio dell’ area;
  3. ridurre l’indice di energia primaria, quindi i consumi, aumentando al contempo il comfort dell’Utenza.

Pertanto è stato collocato in opera un nuovo quadro elettrico trifase. Le linee elettriche interrate sono di nuova costruzione (FG7)  nei percorsi indicati in planimetria,  così come i pozzetti di tiro ed i relativi chiusini. Le derivazioni delle linee dorsali verso i punti luce sono state realizzate all’interno delle nuove scatole di giunzione portafusibili dalle quali partiranno le linee secondarie fino agli apparecchi d’illuminazione (sezione 2×2,5 mm2).

I nuovi scavi sono stati realizzati secondo le prescrizioni previste per il tipo di strada interessata. Sono state impiegate sorgenti luminose con resa cromatica maggiore a Ra 65 più adeguate per aree di alta valenza estetica. Sono stati rimossi i globi insieme con il sostegno inadeguato che è stato rimpiazzato da nuovo sostegno in acciaio zincato di 4m, il corpo illuminante selezionato è in stile,  di primissima fascia (Disano Montecarlo Forcella) con ottica altamente performante. Questa duplice operazione ci ha portato a poter installare 1 Disano Montecarlo ogni 2 Globi, dimezzando il numero degli apparecchi, ma al contempo fornendo più luce dove realmente serve (sede stradale) non disperdendola verso l’alto (inquinamento luminoso), maggiore uniformità grazie al palo più alto, oltre che di qualità molto più elevata grazie alla resa cromatica eccellente, più adeguata a questa tipologia di spazio urbano.

Tutte le apparecchiature sostituite hanno aumentato i coefficienti di sicurezza per gli utenti, e sono conformi alla legge contro l’inquinamento luminoso. Le verifiche illuminotecniche sono risultate conformi alle norme UNI(UNI 11248 e UNI 13201-2-3-4) in tema di prestazioni illuminotecniche degli impianti d’illuminazione pubblica. Il nuovo impianto infine è stato dotato di Regolatore di Flusso Centrale come prescritto dalla L.R.20/2005.


RISULTATI

Intervento ha portato una migliore qualità di illuminamento essendo passati da 0,14 cd/mq dell’impianto esistente alle 1,42 cd/mq dell’impianto riqualificato, come emerge dai calcoli illuminotecnici eseguiti secondo norme UNI UNI 11248 e UNI 13201‐2‐3‐4 in tema di prestazioni illuminotecniche degli impianti d’illuminazione pubblica per la sicurezza degli utenti della strada.

Si è inoltre azzerato l’inquinamento luminoso, prima ai massimi livelli per la tipologia di corpo illuminante (Globo).

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI NARNI RIQUALIFICAZIONE AREE RESIDENZIALI DI PREGIO: QUARTIERE LA SCOGLIARA – NARNI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>