AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PORTO RECANATI – MUNICIPIO (B.GO MARINARO) Realizzazione impianto di climatizzazione estiva a servizio degli uffici municipali

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PORTO RECANATI – MUNICIPIO (B.GO MARINARO) Realizzazione impianto di climatizzazione estiva a servizio degli uffici municipali

Impianto di condizionamento nel comune di Porto San Giorgio (FM)

CLIENTE
Amministrazione Comunale di Porto San Giorgio (FM) – Municipio – P.to San Giorgio


PROBLEMI SPECIFICI
Attualmente la sala del Consiglio Comunale, è riscaldata a mezzo di tre convettori a gas.

Inoltre essendo l’edificio risalente agli ’50, ha caratteristiche strutturali non confortevoli, soprattutto all’interno della sala del Consiglio Comunale particolarmente sfavorevole alle condizioni climatiche invernali e soprattutto estive.


LA RISPOSTA CPM

La scelta di staccare, ovvero rendere indipendente, la Sala del Consiglio dalla restante parte del fabbricato è è stata quella di soddisfare l’esigenza di poter riscaldare il volume in orari e in periodi in cui la restante parte dell’edificio comunale non è occupata dagli impiegati, soprattutto nel periodo serale durante il quale normalmente si svolgono le sedute del consiglio.

Al fine di ottimizzare ulteriormente i consumi energetici della stessa, la scelta è stata quella di dotare la Sala di un impianto di climatizzazione e pompa di calore alimentato elettricamente per mezzo di un impianto fotovoltaico. L’impianto fotovoltaico è stato realizzato essenzialmente per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile necessaria ad alimentare le macchine di condizionamento.

L’eventuale surplus di energia prodotta, prodotta nei periodi estivi o comunque di sottoutilizzazione dei climatizzatori (scarsa occupazione della sala consiliare) potrà comunque venir utilizzato per alimentare le varie utenze elettriche presenti negli edifici, o in ogni caso ceduta alla rete (scambio sul posto), che fungerà da “accumulatore virtuale” consentendo il recupero del surplus durante tutto l’arco dell’anno.

A valle dell’inverter è stato realizzato un quadro elettrico generale contenente tutti i dispositivi di protezione necessari. Per ogni stringa di moduli è stata installata una cassetta per il sezionamento singolo della stessa e nella quale sarà inserito anche il diodo di blocco in serie alla polarità positiva. L’inverter, mediante un circuito a microprocessore, genera una tensione sinusoidale controllabile in fase ed in ampiezza; ciò consente di regolare sia la potenza attiva che reattiva verso la rete agendo sull’ampiezza della tensione e sulla fase tra tensione generata e tensione di rete. In funzione delle condizioni di insolazione e della presenza della rete ai valori previsti, l’inverter si avvia e produce una tensione uguale, in fase ed ampiezza, alla tensione di rete; quindi viene comandata la chiusura del teleruttore di parallelo ed inizia l’erogazione di energia proveniente dai moduli fotovoltaici. Un microprocessore provvede ad eseguire la ricerca del punto di massima potenza (MPPT) del generatore fotovoltaico corrispondente all’insolazione del momento. I livelli di tensione e frequenza vengono costantemente monitorati allo scopo di assicurare un funzionamento sicuro e l’apertura dell’interruttore di rete, nel caso in cui questi livelli escano dai campi prefissati. La mancanza di insolazione, ovvero della rete, pone l’inverter in “stand-by” con la pronta ripartenza al ritorno delle grandezze ai valori previsti. La sezione di uscita in corrente alternata dell’inverter incorporerà tutte le protezione richieste dalle norme CEI 11-20 e CEI 11-36.

I moduli fotovoltaici sono stati installati sulla copertura dell’edificio sulla verticale della sala consiliare, avendo verificato che, nel periodo estivo, non ci siano ombre in grado di ridurre l’insolazione; i pannelli saranno posizionati in modo tale da non deturpare l’edificio. Nella sala consiliare sono stati installati 3 condizionatori a pompa di calore, tipo split a parete con inverter, funzionanti con gas ecologico R407C fino a – 10°C, destinati esclusivamente alla climatizzazione degli uffici. Ogni climatizzatore è composto di:

  • un’unità esterna dotata di un compressore rotativo a palette ad alta efficienza, ventilatore elicoidale e scambiatore in alluminio o rame, studiato per garantire la massima silenziosità e affidabilità e minimi consumi, fissata al muro su delle apposite mensole a L;
  • un’unità interna a parete con ventilatore tangenziale accoppiato ad un motore elettrico a più velocità.

Le tre unità sono state collegate tra loro tramite tubi in rame con cartella. La regolazione ambiente è ottenuta attraverso un comando, fisso o mobile ad infrarossi con display a cristalli liquidi, che consente di controllare la temperatura del locale, di selezionare la velocità del ventilatore, di commutare il funzionamento da estivo ad invernale e viceversa. Il telecomando sarà unico per tutte le macchine. L’inverter garantisce un elevato livello di comfort ambientale, grazie al fatto che la potenza erogata, è costantemente dosata per fornire all’ambiente il giusto apporto energetico in ogni momento. Tutte le macchine installate, sono alimentate da una apposita linea elettrica derivata dal più vicino quadro di piano, e comunque immediatamente a valle del misuratore di energia prodotta dal sistema fotovoltaico. Anche le unità esterne sono state posizionate in modo da non poter essere visibili dal piano stradale e quindi non danneggiare l’estetica dell’edificio.


RISULTATI

I vantaggi ottenuti sono essenzialmente due:

  • da un lato un significativo risparmio di combustibile fossile, in quanto la maggior parte dell’energia necessaria per il funzionamento dei climatizzatori avviene per mezzo dell’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico,
  • dall’altro, oltre a garantire il riscaldamento nel periodo invernale, si è dotata la sala di un impianto di climatizzazione tale da garantire un buon confort ambientale anche nel periodo estivo, sempre senza gravare ulteriormente sulla bolletta energetica dell’amministrazione comunale.
AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PORTO RECANATI – MUNICIPIO (B.GO MARINARO) Realizzazione impianto di climatizzazione estiva a servizio degli uffici municipali

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>