Pubblica illuminazione

> Dall'efficientamento degli impianti, alla fornitura di energia elettrica, alla manutenzione ordinaria, preventiva e programmata

Pubblica illuminazione

Premessa

Nello stesso solco tracciato in oltre 25 anni di esperienza maturata nel settore riscaldamento, da 10 anni CPM opera nel settore della Pubblica Illuminazione. Tale settore, in forte espansione, si basa sugli asset fondamentali della continua crescita del know-how aziendale, sia in termini di risorse professionali e tecniche, sia di mezzi e strumentazione in dotazione. Anche in questo settore l’obiettivo è quello di essere unico interlocutore per la gestione, il coordinamento e la direzione lavori a cui il cliente può far riferimento in maniera costante e continuativa.

Tale modello organizzativo CPM lo garantisce anche grazie alla struttura e alle procedure interne implementate e continuamente aggiornate dal sistema di certificazione di cui si è dotata ossia ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001, SA8000, UNI 11352, oltre ad essere in possesso delle SOA OG 10 , 11, OS 3, 19, 28, 30 di seguito evidenziate:

OG10, Class.V (valore 5.165.000 Euro):  Costruzione impianti di Pubblica Illuminazione;

OS30, Class.II (valore 516.000 Euro): Costruzione impianti elettrici interni;

OS 28, Class.IVbis (valore 3.500.000 Euro):  costruzione impianti Termici e di Condizionamento;

OG19, Class.I (valore 258.000 Euro) impianti di reti di Telecomuinicazione e di trasmissione dati

a dimostrazione dell’alto profilo di competenza tecnica ed economica raggiunta.

La proposta di gestione

La nostra proposta di gestione del servizio di Pubblica Illuminazione, in linea con la politica di gestione della Climatizzazione degli ambienti, offre al Cliente un servizio al contempo di qualità ed economicamente vantaggioso, sottoforma di una convenzione pluriennale a canone bi-trimestrale, omnicomprensivo delle prestazioni di produzione, erogazione e controllo energetico: dalla fornitura di energia elettrica, alla manutenzione ordinaria, Preventiva e Programmata, dall’adeguamento impianti alle norme vigenti, alla telegestione e al Pronto Intervento, nonché a tutte le operazioni necessarie alla riduzione dei consumi degli impianti stabiliti dalla Diagnosi Energetica, ferma restando la corretta erogazione del servizio secondo i parametri minimi di illuminamento stabiliti dalle norme UNI vigenti.

Siamo abilitati all’installazione, alla trasformazione, all’ampliamento e alla manutenzione degli impianti energetici di cui all’art.1 della Legge n.46/90 lettere a), b), c), d), e), g), e smi, inoltre siamo certificati nel Sistema di Qualità ISO 9001, Ambientale ISO 14001 e UNI 11352 specifica per Energy Service Company (ESCO) per Progettazione - Gestione - Manutenzione Impianti di Pubblica Illuminazione.

La sinergia interna tra il know-how tecnico e le varie esperienze sul campo, ci hanno portato a concepire un Servizio globale ed integrato di Pubblica Illuminazione che risponda essenzialmente a 6 obiettivi:

  1. Adeguamento normativo degli impianti per garantire innanzitutto la sicurezza degli utenti e la tranquillità ad Amministratori e Funzionari dell’Ente Committente;
  2. Redazione di un P.R.I.C. (Piano Regolatore Illuminazione Comunale) per adeguare l’illuminamento alla specifica strada/zona/area da illuminare, con il fine di razionalizzare il parco impianti di illuminazione (comprese le aree esterne dei Privati), con obblighi e prescrizioni utili per le installazioni future.
  3. Aumentare il livello di efficienza energetica, rendendo il parco impianti qualitativamente migliore dell’attuale, economicamente vantaggioso con un minore impatto ambientale.
  4. Migliorare la qualità della luce adeguandola alle diverse zone servite.
  5. Controllo puntuale e preciso degli impianti e impostazioni possibili anche da remoto con sistemi di telegestione personalizzati ed innovativi.
  6. Migliorare l’integrazione estetica degli impianti di illuminazione nel contesto urbanistico circostante, sia nelle ore diurne che in quelle di esercizio.

Il servizio e le modalità di erogazione

Gestire la Pubblica Illuminazione per CPM significa farsi carico autonomamente, compreso nel canone mensile, bimestrale o trimestrale, di tutte le sotto elencate attività:

  1. Progettazione a cura di tecnici interni (Ingegneri e Lighting Designers) abilitati per:
    a. adeguamento Normativo degli impianti (UNI-CEI);
    b. riqualificazione tecnologica degli impianti (efficienza energetica: norme UNI e Leggi Regionali);
    c. riqualificazione estetica del centro storico e dei siti d'interesse monumentale, artistico e culturale;
  2. Manutenzione ordinaria, preventiva e programmata per minimizzare i malfunzionamenti e mantenere integro nel tempo il valore del parco impianti;
  3. Fornitura di energia elettrica;
  4. Pronto intervento 365 giorni l’anno, 24 ore su 24;
  5. Energy manager, con funzione di consulenza per tutte le tematiche inerenti la gestione e l’ottimizzazione dell’energia;
  6. Installazione di sistemi di telegestione che permettono in tempo reale il monitoraggio a distanza delle utenze, effettuandone il telecontrollo e il teleallarme per ridurre al minimo il lead time dell’intervento delle squadre tecniche dislocate sul territorio;
  7. Abilitazione di un numero verde per facilitare le segnalazioni di guasti e/o malfunzionamenti da parte della cittadinanza;
  8. Messa a disposizione di un Sistema Informativo sia per visualizzare il Censimento completo di tutta la pubblica illuminazione, sia anche per verificare gli stati di avanzamento di tutti i lavori dalla messa a norma al Pronto intervento, il tutto consultabile comodamente dal proprio PC, ovunque ci sia una connessione Internet.

I punti di forza del servizio globale ed integrato proposto

Vantaggi Tecnici
Riteniamo che il vantaggio tecnico principale, che in un certo senso li raggruppa tutti  sia che il Comune potrà avvalersi di un gestore e non di un semplice manutentore.
Questo perché il gestore ha lo stesso interesse dell’Amministrazione a preservare il Parco impianti in condizioni ottimali di rendimento, in quanto la sua principale fonte di Utile è il risparmio energetico. Questo significa minimizzare i disservizi a beneficio della soddisfazione del Cliente e soprattutto dei cittadini grazie ad una maggiore continuità di funzionamento.
Infatti effettuando una oculata manutenzione programmata ed utilizzando materiali di qualità che garantiscano una maggiore durata nel tempo, il gestore supporterà allo stesso tempo il proprio Utile, ( perché con un servizio così strutturato, i costi di manutenzione e reperibilità sono a carico del gestore) la migliore conservazione del parco installato e la soddisfazione degli Utenti. Il manutentore, al contrario, ha la sua principale fonte di guadagno proprio nella maggiore sostituzione dei componenti e nella frequenza degli interventi. In sostanza possiamo tranquillamente affermare che con la gestione globale ed integrata del servizio, c’è un co-interesse tra Amministrazione e Gestore nel mantenere il parco impianti in perfette condizioni che, in virtù della diversa natura del lavoro, non ha il manutentore. Potremmo vedere questo anche come un controllo naturale sulla bontà del lavoro dell’appaltatore.

Un servizio di Gestione Globale come quello proposto da CPM offre all’Amministrazione Pubblica un serie di benefici di altra natura che non solo strettamente tecnici, quali:

Vantaggi Amministrativi

  1. Possibilità per l’Amministrazione di fissare budget annuali con minori scostamenti in quanto esternalizzando il servizio nelle modalità succitate, si ha un costo certo “all inclusive” con l’unica possibile variazione dovuta alle variazioni del prezzo dell’energia elettrica ed alla consistenza del parco installato, che però avrebbero pesato comunque, anche con la gestione interna, sulle casse comunali. Non si avrà più il bisogno di fare 3 BDG uno di Energia Elettrica un altro delle manutenzioni e un altro ancora dei materiali elettrici, in quanto questi capitoli di spesa sarannotutti contemplati nella rata fissa mensile del servizio, compresi eventuali maggiori consumi / interventi manutentivi che saranno a carico dell’appaltatore.
  2. Ricezione di una singola fattura mensile contro le tante finora ricevute dai vari fornitori di energia (numerose fatture Enel), di materiali elettrici, dei manutentori, di Progettisti, ecc. ecc. con conseguente snellimento delle attività amministrative;
  3. Possibilità di liberare capacità produttiva al personale tecnico/amministrativo interno da impiegare su altre attività, con conseguenti vantaggi per fronteggiare più agevolmente il blocco delle assunzioni imposto dal Governo centrale;


Vantaggi Economici

  1. I vantaggi economici dell’esternalizzazione del servizio sono evidenti e chiari in quanto i partecipanti alla gara avranno come base d’asta l’attuale costo storico del capitolo di Pubblica Illuminazione (Energia + Manutenzioni + pezzi di ricambio + manodopera e mezzi ) e saranno accettate solo offerte al ribasso. Quindi in sostanza dopo un’oculata analisi dei fornitori a garanzia dell’affidabilità, il Comune otterrà un servizio migliore e più completo ad un costo inferiore della spesa corrente fin da prima di iniziare il rapporto.
  2. Inoltre integrando nell’appalto pluriennale anche il finanziamento della messa a norma e riqualificazione degli impianti, il Comune otterrà un triplice vantaggio:
    a) ottenere delle maggiori economie in termini di sconto che non appaltando i lavori per singoli lotti;
    b) impostare un bando di tipo FTT (Finanziamento Tramite Terzi) dove l’appaltatore ha l’obbligo di eseguire e finanziare tutti i lavori entro un periodo che va generalmente da 1 a 3 anni, con l’Amministrazione che rientra dell’investimento in tutto l’arco durata contrattuale (generalmente 15-25 anni per la Pubblica Illuminazione), significa risultati subito e oneri dilazionati;
    c) ottenere un ulteriore sconto o la possibilità di effettuare più lavori, grazie alla quota parte di risparmi, ottenuti con la riqualificazione tecnologica, concessa dall’appaltatore all’Amministrazione.