Riscaldamento

> Un servizio chiavi in mano e su misura per tutti i Clienti

Riscaldamento

Premessa

In linea con il concetto di interlocutore unico CPM, fin dai primi anni di attività, si è dotata di squadre tecniche di installatori, idraulici ed elettrici, per far fronte sia alla ristrutturazione degli impianti esistenti, sia alla loro esecuzione ex novo, direzione dei lavori compresa.
CPM, grazie ad un modello organizzativo decisamente vincente è in grado di evitare inefficienze dovute ai problemi di coordinamento tra il conduttore, il manutentore e il costruttore degli impianti che, in CPM, coincidono in un unico soggetto. La CPM è abilitata all’installazione, alla trasformazione, all’ampliamento e alla manutenzione degli impianti energetici di cui all’art.1 della Legge n.46/90 lettere a), b), c), d), e), g), e smi,  è in possesso delle certificazioni SOA OG 10 , 11, OS 3, 19, 28, 30 ed è certificata ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001, SA8000, UNI 11352.
In oltre 20 anni di lavoro sul campo la CPM ha maturato una serie di esperienze su diversi tipi di impianti e problematiche tecniche, implementando soluzioni sempre mirate sulle più diverse necessità e bisogni del Committente. Gli impianti che abbiamo realizzato nel corso di oltre 25 anni di attività ci ha consentito di ottenere delle classificazioni SOA di alto livello, quali:

OG10, Class.V (valore 5.165.000 Euro):  Costruzione impianti di Pubblica Illuminazione;

OS30, Class.II (valore 516.000 Euro): Costruzione impianti elettrici interni;

OS 28, Class.IVbis (valore 3.500.000 Euro):  Costruzione impianti Termici e di Condizionamento;

OG19, Class.I (valore 258.000 Euro) Impianti di reti di Telecomuinicazione e di trasmissione dati.

La nostra proposta di gestione

Attualmente gestiamo gli impianti termici di circa 120 Clienti tra Amministrazioni Pubbliche ed Enti Privati nelle Marche, in Toscana, Abruzzo, Umbria e Lazio.
In virtù di tale esperienza, abbiamo maturato ed affinato una notevole capacità tecnica e metodologica, congiunta ad una continua ricerca per il migliore utilizzo dei processi tecnologici nel rispetto del dettato della Legge 10 del 09/01/91, che evidenzia come la politica dell’ uso razionale dell’energia e delle materie prime energetiche è principalmente un complesso di azioni organiche dirette a promuovere il risparmio energetico, tramite l‘uso appropriato delle fonti di energia, anche convenzionali, ed il miglioramento dei processi tecnologici che la utilizzano.

Siamo abilitati all’installazione, alla trasformazione, all’ampliamento e alla manutenzione degli impianti energetici di cui all’art.1 del D.M. n.37/2008 lettere a), b), c), d), e), g), inoltre siamo certificati nel Sistema di Qualità ISO 9001 e ISO 14001 (Progettazione - Gestione - Manutenzione Impianti di Climatizzazione).
Il nostro obiettivo è il migliore utilizzo delle risorse energetiche attraverso impianti a regola d’arte, in linea con le norme succedutesi nel tempo che impongono standard precisi volti a:

  • risparmio energetico,
  • rispetto dell’ambiente,
  • mantenimento dei livelli di sicurezza come da norme degli impianti e dei luoghi di lavoro.

La nostra proposta che si riassume in una convenzione pluriennale omnicomprensiva delle prestazioni di produzione, erogazione e controllo energetico, manutenzione ordinaria, straordinaria, adeguamento normativo, telegestione nonché a tutte le operazioni che ottimizzino la resa degli impianti, è la risposta più razionale ed efficiente ai dettami legislativi di cui sopra.
Lavorare con noi significa per il Cliente la garanzia di ricevere fin dal primo giorno di collaborazione i seguenti benefici:

1. temperature di comfort costanti negli ambienti;
2. conseguimento di un sensibile risparmio economico attraverso il risparmio energetico;
3. pronto intervento 24/24h per 365 gg anno;
4. completa messa a norma di tutto il parco impianti;
5. passaggio a terzi di tutte le responsabilità giuridiche e civili inerenti la corretta conduzione degli impianti termici (terzo responsabile) pur mantenendone il pieno controllo;
6. minore mole di lavoro interno dovuta alla riduzione del numero di fornitori (fornitori combustibili, costruttore impianti, elettricisti, idraulici, manutentori, ecc.) a un unico interlocutore responsabile tutte le problematiche legate alla climatizzazione.

Il servizio e le modalità di erogazione

Per formulare una proposta di gestione del riscaldamento, rispondente alle vostre specifiche esigenze, abbiamo bisogno in via preliminare di acquisire i consumi storici del combustibile (preferibilmente gli ultimi due anni) e di eseguire un sopralluogo tecnico presso i vostri impianti al fine di valutarne lo stato.

Vi sottoporremo poi, senza impegno, una proposta di gestione da implementare nei modi previsti dal Codice degli appalti vigente (D.Lgs.163/2006 e Decreto attuativo 2017/2010),   insieme con la relazione tecnica completa dei vostri impianti e degli interventi necessari.
Di seguito un dettaglio sintetico degli elementi principali del Servizio proposto da CPM, compresi nel canone omnicomprensivo di gestione. Specifichiamo che gli stadi di attività elencati di seguito costituiscono la struttura di base del nostro servizio, esteso quindi anche alla Pubblica Illuminazione, Climatizzazione Estiva e per impianti alimentati a Fonti di Energia Rinnovabili:

Progettazione e/o messa a norma del parco impianti

Nell’ottica dell’ottimizzazione del servizio Energia, siamo in grado di progettare impianti tradizionali e tecnologicamente più avanzati ex novo, oppure di adeguarli secondo le leggi vigenti con l’obiettivo di ridurre i consumi e di conseguenza l’impatto negativo sull’ambiente.
Ad esempio con impianti di Co-generazione e reti di Teleriscaldamento possiamo produrre energia elettrica riciclandone il calore generato e ridurre il numero delle caldaie utilizzate. In entrambi i casi si riducono inequivocabilmente le emissioni in atmosfera razionalizzando l’utilizzo delle risorse energetiche.

Telegestione e pronto intervento con telecontrollo h24 e teleallarmi

La necessità di condurre gli impianti in modo efficiente e il mantenimento costante del livello di climatizzazione concordato con il Cliente, a livello operativo significa tarare continuamente l’erogazione dell’energia in funzione del clima. Questo ci impone durante il periodo di accensione un monitoraggio continuo degli impianti 24 ore su 24.
Mediante la sala opertativa della nostra sede, siamo in grado di controllare e gestire gli impianti a distanza, trasmettendo automaticamente un teleallarme in caso di blocco o guasto che fa scattare, in tempo reale, l’intervento delle nostre squadre di tecnici dislocate sul territorio. Tutto questo ci permette anche di garantire contrattualmente un Pronto Intervento in 60 minuti dal verificarsi del problema.

Analisi costanti sulle emissioni in atmosfera e sul rendimento degli impianti

Monitoriamo costantemente con cadenze mensili, semestrali e annuali (a seconda della locazione e della tipologia di combustibile utilizzato), tutti gli impianti che abbiamo in gestione per ottenere i massimi rendimenti possibili e ridurre al minimo gli sprechi di risorse energetiche.
Vengono inoltre eseguite, con periodicità stabilita nel DPR 551/99, a seconda delle dimensioni dell’impianto e con adeguata strumentazione tecnica (analizzatore di combustione Drager con taratura annuale dello stesso presso i centri SIT),  accurate analisi sulle emissioni in atmosfera degli impianti, i cui risultati sono oggettivamente riconosciuti dalle norme tecniche italiane ed europee.

Compilazione pratiche burocratiche (Ispesl, VVF, Arpam, Provincia, ecc.)

Il nostro servizio “chiavi in mano” per la fornitura di energia, prevede anche l’evasione di tutte le pratiche connesse alla messa a norma fino all'omologazione degli impianti.

Fornitura combustibile liquido e/o gassoso

Ci incarichiamo autonomamente dell’approvvigionamento e della fornitura di qualsiasi tipo di combustibile per il mantenimento del livello di comfort stabilito dalle normative e concordato con il Cliente. I diversi consumi sostenuti a seconda della maggiore o minore rigidità delle stagioni, non saranno più un problema per il Cliente, che dovrà far fronte solo al pagamento di una tariffa concordata, uguale e costante per tutta la durata del contratto.
In considerazione della nostra ampia flessibilità nel contabilizzare il calore erogato (Kilowatt termico, ore di funzionamento, grado giorno, ecc.), siamo sempre riusciti a trovare la formula adeguata alle diverse esigenze dei nostri Clienti.

Manutenzione ordinaria, preventiva e programmata

Il nostro Ufficio Tecnico, grazie a consolidate e tempificate procedure di manutenzione preventiva e programmata, si occupa quasi esclusivamente di tenere a perfetto regime le centrali termiche, ottimizzandone il funzionamento, il rendimento e di conseguenza le emissioni in atmosfera.
La nostra struttura è composta da personale tecnico, con consolidata esperienza, altamente qualificato per garantire una manutenzione periodica, programmata degli impianti di climatizzazione, con l’obiettivo di prevenire il malfunzionamento invece di subirlo (da risolvere attraverso la manutenzione ordinaria o Pronto intervento), spesso nei momenti peggiori.
L’obiettivo della manutenzione programmata è infatti solo ed esclusivamente quello di prevenire e ridurre l’incidenza dei guasti per non essere poi costretti a subirne gli effetti, evitando così fastidiosi fermo impianto la cui durata potrebbe essere più o meno dilatata a seconda delle dimensioni dell’accadimento e dei connessi tempi di approvvigionamento dei pezzi di ricambio.
La manutenzione preventiva è un elemento fondamentale per garantire nel tempo  la funzionalità, il rendimento e la vita utile dell’impianto. I nostri tecnici sulla base di schede di manutenzione periodiche, diverse a seconda sia dei diversi impianti e del loro stato di obsolescenza,  eseguono con l’ausilio di attrezzate autofficine gli  interventi programmati. Tra gli interventi più frequenti sottolineiamo l’igienizzazione delle unità interne delle parti vitali degli impianti di condizionamento: al loro interno sono infatti frequenti le formazioni di colonie batteriche (legionella in particolare, ma sono stati riscontrati anche altre tipologie di colonie) assolutamente dannose per la salute.
Il servizio di manutenzione ordinaria, preventiva e programmata è fornito da CPM anche “stand alone”.

Assunzione del ruolo di "3° Responsabile"

Con l’assumere del ruolo di “Terzo Responsabile” la C.P.M. farà proprie le incombenze tecnico-amministrative previste dalle Legge vigente in materia. In particolare si provvederà al miglioramento del processo di trasformazione e di utilizzo dell’energia, anche favorendo il ricorso a fonti rinnovabili di energia o assimilate. Di seguito i principali oneri ed incombenze tecnico-amministrative e relativi alla figura del “Terzo Responsabile”:

  • controllo e supervisione degli impianti secondo le norme UNI e CEI, al fine di garantirne il corretto funzionamento secondo le norme di legge vigenti in materia di sicurezza, igiene, uso razionale dell’energia e contenimento dei consumi, salvaguardia ambientale, smaltimento rifiuti ed inquinamento;
  • elaborazione e produzione della relazione energetica, ai sensi dell’art. 30 della Legge 10/91, che attesti la conformità dell’impianto alle norme di legge, con indicazione dei soggetti abilitati al rilascio di tale dichiarazione di conformità, qualora esistano le condizioni che rendono possibile tale dichiarazione; in caso contrario la dichiarazione verrà prodotta solo dopo l’esecuzione dei lavori;
  • assunzione del carico delle sanzioni dovute ad inadempimentidella Legge 10/91;
  • produzione della documentazione relativa ad opere di adeguamento normativo e rilascio della dichiarazione di conformità (Legge 46/90), per ogni sostituzione e/o modifica impianti eseguita;
  • tenuta del libretto per la climatizzazione conforme all’Allegato del D.M. 10.02.2014 e D.P.R. 74/2013, e riconsegna alla proprietà al termine del periodo di gestione. All’interno del libretto verrà conservata tutta la documentazione dovuta in conformità ai regolamenti nazionali, regionali o comunali vigenti, da predisporre successivamente all’avvenuta aggiudicazione e nel procedere dell’appalto.
  • produzione delle prove ed analisi del rendimento di combustione;
  • dichiarazione INAIL (Ex ISPESL) che gli apparati di termoregolazione sono stati controllati secondo la normativa;
  • esposizione, presso ogni impianto, di un cartello su cui sarà indicato: l'orario di attivazione dell’impianto e il soggetto Responsabile dell'esercizio e manutenzione dello stesso.

C.P.M. nel rispetto della Legge 10/91 e s.m.i. ed i suoi regolamenti di attuazione nomina annualmente il Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’Energia (Energy Manager) e ne comunicherà il nominativo al Ministero dell’Industria e all’Ufficio Tecnico del Comune all’atto della stipula del contratto. Relativamente ad ogni impianto tecnico l’Energy Manager, entro la fine del mese di maggio di ogni esercizio, predisporrà una relazione sullo stato degli impianti, la conservazione e l’uso razionale dell’energia, le condizioni e le azioni, gli interventi e le procedure da attuare per accrescere l’efficienza e il rendimento degli impianti, nonché ridurre le emissioni inquinanti.

Esercizio e conduzione impianti termici

Una corretta conduzione degli impianti rappresenta un punto cardine della gestione energetica. Infatti, dalla gestione degli impianti e dall’elaborazione delle informazioni prestazionali e relative ai consumi specifici, è possibile ottenere dati preziosi per la programmazione delle attività di manutenzione. Il servizio di conduzione proposto si configura come servizio attivo, ossia come insieme di attività elementari di controllo e verifica che, pur garantendo la sicurezza e la continuità del servizio, hanno l’obiettivo di ridurre il consumo di energia e, al tempo stesso, le immissioni inquinanti. Esso è pertanto orientato allo studio delle strategie da utilizzare per migliorare le sinergie tra i bisogni dell’Ente e le economie di scala che sono al centro del progetto, assicurando il mantenimento delle prestazioni contrattuali, l’efficienza e la continuità di funzionamento degli impianti nei periodi e negli orari stabiliti dall’Ente. In particolare sarà assicurato il livello di comfort ambientale negli edifici oggetto dell’appalto nel periodo, negli orari e nei modi stabiliti dalla normativa vigente, in relazione alle loro destinazioni d’uso. L’esercizio degli impianti si articola in fasi distinte.